Guardie ittiche volontarie a lezione

Dal 23 aprile al 10 maggio, a Cascina (Pisa), si è svolto un corso di aggiornamento rivolto alle guardie ittiche volontarie. Agrofauna ha curato l’organizzazione dell’evento formativo per conto della Delegazione provinciale pisana dell’Enalcaccia Pesca e Tiro.

Il corso, oltre all’aspetto formativo e di aggiornamento, ha assunto valenza giuridica ai fini del mantenimento delle funzioni di vigilanza da parte di quei soci dell’Enalcaccia Pesca e Tiro già in possesso della qualifica di guardia ittica volontaria. Infatti tra le modifiche apportate dalla Regione Toscana nell’Ottobre 2017 alla L.R. 7/2005 “Gestione delle risorse idriche e regolamentazione della pesca nelle acque interne” figura anche l’obbligo di acquisire l’attestato di idoneità a svolgere la qualifica di guardia ittica volontaria. Attestato che si consegue superando un esame o, nel caso di soggetti già in possesso della qualifica all’entrata in vigore della nuova normativa, partecipando ad un corso istituito dalla Regione Toscana.

Al corso di Cascina, organizzato nel rispetto delle indicazioni del programma formativo approvato dalla Regione Toscana e con il nulla-osta della competente struttura della Giunta regionale, hanno partecipato 32 soci già in possesso della qualifica e 8 soggetti che parteciperanno ad una delle prossime sessioni di esame.

Share