Life Coturnice di Sicilia

uso_coturniceSICALECONS – Azioni urgenti per la conservazione della Coturnice di Sicilia,
Alectoris graeca whitakeri Schiebel, 1934

 

OBIETTIVI DEL PROGETTO

Il progetto è volto a garantire la conservazione della Coturnice di Sicilia (Alectoris graeca whitakeri Schiebel, 1934), sottospecie endemica dell’isola, inserita nell’allegato I di tutela della Direttiva europea 2009/147/CE e ritenuta “prioritaria” per quanto riguarda gli interventi di conservazione.
L’intera popolazione siciliana e distribuita in aree circoscritte (parchi, riserve naturali e alcuni siti Natura 2000) e la sua sopravvivenza e minacciata dalla frammentazione del suo areale.
Il progetto LIFE mira a rallentare e arrestare questo rischio, realizzando una serie di azioni di conservazione, indirizzate principalmente alla identificazione e alla riduzione e/o rimozione dei principali fattori che rappresentano una minaccia per la specie, all’interno  della Zona di Protezione Speciale (ZPS) denominata ITA010029 MONTE COFANO, CAPO SAN VITO E MONTE SPARAGIO e situata nella costa nord occidentale della Sicilia , dove e ancora presente una nucleo di Coturnice di Sicilia. Inoltre, il progetto mira ad arrestare la perdita di biodiversita e l’ aumento della coscienza naturalistica della popolazione locale attraverso l’ aumento di azioni di sensibilizzazione.

 

AZIONI E MEZZI COINVOLTI

Da un punto di vista pratico, le azioni mirate previste dal progetto sono da una parte la gestione degli habitat idonei, la riduzione della popolazione di cinghiale, che potrebbe essere un potenziale predatore di uova e pulcini di coturnice, e la rimozione di individui ibridi con altre specie di coturnici, dall’altra parte accelerare la ripresa numerica della popolazione attraverso interventi di ripopolamento o reintroduzione locale.

Ai fini del progetto siamo stati incaricati per le seguenti Azioni:

 

AZIONE A.3 (Azione preparatoria). Esperto Agronomo per osservazione botanica, realizzazione di habitat e mappa idrografica. Con questa azione si acquisiscono gli aspetti botanici della area di progetto, identificando, caratterizzando e georeferenziando gli habitat presenti.

 

AZIONE C.3 (Azioni concrete di conservazione). Tecnico faunista esperto in piani di gestione del cinghiale. Con questa azione si prevede l’elaborazione e gestione, secondo le normative vigenti, di un piano di cattura e rimozione dei cinghiali ed il loro trasferimento al di fuori dell’Area del progetto.

Assessorato Ragionale delle Risorse Agricole e Alimentari

Sito del Progetto

Commenti chiusi