La Tortora selvatica On line la scheda per FIDC Sicilia

La Tortora selvatica è una specie migratrice diffusa come nidificante in Europa centrale e meridionale, Isole Canarie, Nord Africa, Asia Minore fino all’Asia occidentale. Le popolazioni nidificanti in Europa svernano nell’Africa sub-sahariana.

In Italia è nidificante e migratrice regolare. La migrazione primaverile inizia nella seconda metà di aprile e si protrae sino al completo insediamento della popolazione nidificante a fine maggio; la migrazione post-riproduttiva verso i quartieri africani inizia dalla metà di agosto e si protrae fino a settembre. Il nostro Paese è interessato anche da individui di passaggio: in autunno transitano soggetti di provenienza centroeuropea che discendono la penisola per raggiungere l’Africa attraverso la Libia e la Tunisia, mentre in primavera si assiste alla risalita.
In Sicilia era già considerata nidificante da Benoit (1840), Doderlein (1871 e 1874), Massa e Schenk (1983). La sua presenza nel periodo riproduttivo è stata segnalata da Priolo (1954), Steinbacher (1955), Mebs (1957) e Krampits (1958). Oggi la specie continua ad essere migratrice e nidificante nella Regione.

Frequenta le zone agricole alberate e cespugliate, i boschi aperti, i parchi ed i giardini sia in pianura che in montagna fino ad altitudini di 800-1.100 metri. Di carattere timido, diffidente e di sensi molto acuti, conduce vita isolata o in coppia; si riunisce in branchi sul finire dell’estate per compiere la migrazione. È arboricola e si posa sul terreno alla ricerca del cibo. Si ciba in prevalenza di granaglie e semi di piante selvatiche e coltivate, foglie e bacche; occasionalmente cattura piccoli Molluschi.

Tipico della specie ne è il volo caratterizzato da rapidi battiti d’ala con interruzioni e movimenti inclinati del corpo alternati a destra e a sinistra. Da un punto di vista venatorio la tortora selvatica è da sempre sinonimo di preapertura della stagione venatoria; essa viene infatti prevalentemente insidiata da appostamento temporaneo, nei primi giorni di settembre, proprio in occasione delle giornate di preapertura della caccia. Rappresenta un selvatico particolarmente ambito dai cacciatori per la difficoltà dell’azione di caccia, dovuta al volo  rapido e sfuggente che contraddistingue la tortora selvatica da altri volatili e ne rende particolarmente difficoltosa la cattura.

Share
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi