Episodio I: Caricare dati Vettoriali e Raster

In QGIS in base al tipo di dato utilizzato vi sono metodi diversi di caricamento all’interno di un progetto. Questi sono disponibili nel menù Layer, alla voce aggiungi Layer o mediante la barra degli strumenti Gestisci Layer che viene abilitata tramite il menù Visualizza – Barra degli strumenti. Tuttavia, tutti questi strumenti hanno una finestra di dialogo unificata, il Gestore della sorgente Dati.

Per caricare un layer vettoriale, come uno shapefile, possiamo utilizzare il comando Aggiungi vettore, oppure selezionando il Menù Layer, la voce Aggiungi Layer ed infine Aggiungi Vettore.

Si aprirà una nuova finestra dalla quale si può scegliere il tipo di sorgente:

File, nel caso si voglia aggiungere ad esempio un singolo shapefile

Cartella, nel caso si voglia aggiungere un’intera cartella contenente al suo interno più shapefile

Database, nel caso si voglia stabilire una connessione ad un database esistente

Protocollo, nel caso si voglia stabilire una connessione con dati dal WEB

Finestra Gestore delle Sorgenti Dati

Per caricare i layer raster, come ad esempio un file con estensione geoTIFF, possiamo cliccare sull’icona Aggiungi Raster, oppure selezionando il menù Layer, la voce Aggiungi Layer ed infine Aggiungi Raster.

Gli strati o layer, una volta caricati, saranno presenti nel Pannello Layer. Questo pannello elenca tutti i livelli presenti nel progetto e consente di gestirne la visibilità. Un layer può essere selezionato e trascinato verso il basso o verso l’alto nella legenda per modificarne l’ordine di visualizzazione. L’ordinamento dei livelli indica che quelli più vicini alla parte superiore della legenda vengono visualizzati per primi.