La volpe (Vulpes vulpes Linnaeus, 1758) rappresenta una specie dall’areale molto vasto, originaria di gran parte dell’Europa, dell’Asia settentrionale e centrale, dell’India settentrionale, della penisola Arabica e del Nord Africa, ma introdotta in Australia e in alcune isole del Pacifico. Vive in diverse isole del Mediterraneo tra cui la Sicilia, dove è molto diffusa in ogni tipo di habitat, dal livello del mare ad oltre i 2000 m sull’Etna.

La volpe è fondamentalmente un carnivoro con abitudini alimentari molto flessibili rispetto ad altri predatori. La dieta è estremamente variabile e generalista e non ha requisiti alimentari specializzati. Questa grande adattabilità le permette di sfruttare molte delle risorse alimentari disponibili nei diversi ambienti in modo proporzionale alla loro disponibilità. In molte aree i rifiuti umani costituiscono un’importante risorsa.

La volpe è attiva prevalentemente di notte, ma è possibile avvistarla anche in pieno giorno in zone non disturbate.

Considerata come la specie “nociva” per eccellenza nei confronti della piccola selvaggina stanziale, in particolar modo lepre e fagiano, è oggetto di interventi di controllo fuori dalla stagione venatoria, in particolar modo negli Istituti, quali ZRC e ZRV.

Oppure consulta la scheda riportata di seguito

08_volpe